Birindelli: "Kean? Nessun dubbio sulle qualità, ma deve dare qualcosa in più"

09 set 2021 18:47Altre notizie

Ai microfoni di Radio Bianconera, nel corso di ‘Stile Juventus’, è intervenuto l’ex bianconero Alessandro Birindelli: “Sicuramente l’aspetto mentale quando torni dalle Nazionali e da un tour de force così sarà fondamentale. Se hai poche motivazioni a livello di testa fai fatica a riconcentrarti sul campionato. Di solito si prepara sempre un piano B, lavorando sulla testa dei giocatori che sono rimasti e facendo sentire tutti importanti. Chi sarà più bravo ne trarrà beneficio, è impensabile poter schierare giocatori che arrivano dal Sudamerica il venerdì o il sabato mattina, arriveranno sicuramente in condizioni non sufficienti a giocare una partita del genere. Fino a dieci anni fa si diceva che la preparazione in montagna faceva bene, ma alla fine ti trovavi poi a giocare ad agosto con un clima molto diverso. Ci deve essere un adattamento. Sicuramente chi verrà dalla Nazionale nei prossimi giorni non farà un carico di lavoro uguale a chi è rimasto a Torino”.

Su Kean: “Le motivazioni non credo le debba trovare, già il fatto di giocare nella Juventus dovrebbe dargli qualcosa in più. I miei dubbi non sono sotto l’aspetto tecnico e tattico, ma sul quanto lui voglia sacrificarsi e rimanere in questo ambiente. Se è tornato più maturo sono contento perché in quel caso la Juve sarà competitiva anche quest’anno. I grandi campioni per mantenere certi standard devono trovare anche qualcosa in più, affinando il gesto tecnico”.

Clicca sul podcast in calce per ascoltare la trasmissione integrale.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis. Ospite: Alessandro Birindelli ( Ex Calciatore ). © registrazione di Radio Bianconera

Altre news

Utilizzo dei Cookie
PROSEGUO
Utilizziamo cookie, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione e per inviarti messaggi promozionali personalizzati.
Proseguendo con la navigazione acconsenti al loro uso in conformità alla nostra Cookie Policy